martedì 16 aprile 2013

Lettera da un blog appena nato


Caro Leonardo,
più volte in questi mesi ho avuto in mente di scriverti, ma per una ragione o per un'altra, non sono mai riuscita a farlo. Allora decido di farlo oggi (4 febbraio 2013, ndr), perché è un giorno speciale: si tratta del mio primo compleanno da zonista.
Proprio un anno fa ho iniziato questo percorso verso un nuovo stile di alimentazione e, senza esagerare, direi un nuovo stile di vita. Per me è un giorno da celebrare perché posso dire senza ombra di dubbio che la mia vita è cambiata. Come non avrei mai immaginato.

Come sai, la mia è una storia normale, nel senso che, per fortuna, non sono affetta da particolari patologie, ma da sempre ho avuto una serie di piccoli problemi ai quali nessuno riusciva  a dare un perché e a trovare una soluzione. Per anni sono andata avanti tra gastroprotettori, digestivi, gastriti diagnosticate, gastroscopie, test su intolleranze alimentari e così via. Cercavo di dimenarmi in qualche modo tra la fatica e la stanchezza al mattino appena sveglia, i continui mal di testa e un viso gonfio, problemi digestivi e intestinali. Avevo inoltre una psoriasi, di origine ereditaria.

Ho provato tutte le diete possibili e immaginabili (spesso anche le più assurde ed insane) oltre a quello che il buon senso mi suggeriva di fare. Con scarsi risultati.

Finché, ad un certo punto, dopo essermi guardata con insoddisfazione allo specchio ed aver fatto fatica per l'ennesima volta a salire le scale, ho deciso di iniziare a muovermi un po'. E' iniziato un anno di allenamenti intensi, ho scoperto la passione per lo sport e in particolare per la corsa, mi allenavo in media dalle 4 alle 6 volte alla settimana. Sicuramente ho avuto dei miglioramenti in resistenza e forza fisica ma in un anno ho perso solo 2 kg e non ho ottenuto dei grandi miglioramenti generali. Finché ho letto il tuo blog, ti ho contattato ed ho iniziato ad incuriosirmi ed informarmi a proposito di questo stile alimentare. E, insieme a mio marito, abbiamo deciso di contattare il medico che ti segue.

Cosa è cambiato in quest'anno? Tantissime cose. Ho imparato prima di tutto a distinguere gli alimenti e capire quali sono i macronutrienti utili per il funzionamento del nostro organismo e ad associarli nella maniera giusta. Ho imparato a dare al mio corpo la giusta benzina, insomma! Poi sto bene: mi sento attiva, al mattino sono come un grillo e lucida, non ho poi nessun tipo di disturbo. Mal di testa, viso, occhi e pancia gonfia sono solo un brutto ricordo. Dopo 15 anni ho iniziato ad avere un ciclo regolarissimo, senza dolori e senza dover prendere più nessun antidolorifico. Sentirsi veramente bene è una sensazione che a volte si dimentica, talmente ci abituiamo ai nostri acciacchi. Dopo circa 2 mesi è sparita la mia psoriasi e da allora non è più tornata. E, come piacevole conseguenza, nel giro di pochi mesi ho raggiunto il mio peso forma. Insieme allo sport, che ha assunto delle dimensioni poi moderate, ho scolpito il mio fisico. Mi sembra di essere diventata più giovane e, sembrerò anche poco modesta, ma anche più bella!

Questo anniversario va celebrato anche per un'altra ragione: nel mio pancino c'è una nuova vita. Se 'Siamo quello che mangiamo', a maggior ragione quando si sta formando una nuova vita abbiamo una grande responsabilità. Il medico mi ha fornito le indicazioni utili per alimentarmi nel modo più corretto in gravidanza, aumentando nella giusta misura il numero di blocchi.
Per condividere la mia esperienza di mamma zonista, sportiva, attenta al proprio benessere, sto aprendo un blog, una sorta di diario di come si vive una gravidanza in Zona: spero possa essere utile per confrontarsi con altre mamme (zoniste e non) e stuzzicare la curiosità di donne che ancora non hanno conosciuto questo stile di vita. Dovrò imparare, inoltre, a gestire la mia alimentazione considerando nuovi tempi e nuovi modi di organizzazione. Nel mio piccolo, pubblicherò le mie ricette e idee per pasti veloci e gustosi.

Soprattutto spero di darti sempre ottime notizie!
Questo è l'indirizzo:


E in questo giorno un grande grazie va a te, per la tua testimonianza e la tua ricerca.
Continua così, caro Leonardo!

Daniela e un piccolo zonista nel pancino (speriamo sia... runner!)

1 commento:

  1. d.siani@alice.it25 aprile 2013 16:01

    Ti ammiro, ti ammiro davvero tanto Daniela! Una (futura) mamma che decide di intraprendere la zona ed automaticamente si mette alle spalle tutto ciò che sino a quel momento le hanno fatto credere facesse "bene", vedi latte e derivati, per me è una vera super eroina. Stai facendo il meglio oltre che per te stessa, per il tuo bambino/a, per la tua famiglia, per tuo marito (uomo fortunato...) che è ciò che più conta!
    Purtroppo nessuno o quasi, secondo la mia esperienza, oggi è disposto a cambiare le proprie credenze, a rinunciare a qualcosa pur sapendo che per il proprio organismo è veleno, soprattutto, a me è capitato di enunciare le mie ragioni, di spiegare tutti i miglioramenti ottenuti, e di ottenere i cambio solo risatine, sbeffeggiamenti, ecc...
    Per tale ragione ti ammiro! vai avanti così ed auguri per tutto!
    Daniele

    RispondiElimina

Verranno esclusi tutti i commenti off-topic, volgari e privi del rispetto necessario per un sereno confronto sul tema discusso. Chiedo un po' di pazienza per la loro pubblicazione, dato che li modero personalmente e non sono sempre davanti al pc.