giovedì 12 dicembre 2013

Sulla strada per la crescita


Dove vogliamo realmente andare, dipende solo da noi. In ogni momento facciamo delle scelte e queste determinano quasi del tutto gli eventi che verranno. Concentrare la nostra attenzione su quel "quasi", decidendo di dimenticare tutto il resto, a mio avviso non funziona. Facciamo quindi il massimo, a prescindere da ciò che non è comunque in nostro potere.
E' con questa idea che tutti insieme dobbiamo costruire il nostro futuro e, per come la vedo io, non si può programmare una prospettiva nella quale la classe medica non abbia il suo ruolo. Siamo tutti consapevoli, ormai, che questa vada riformata e rivista, perché c'è stato uno scollamento eccessivo con i pazienti e con la ricerca scientifica extra farmacologica. Troppi pochi medici frequentano convegni comunque importanti dove si parla di salute, mentre la maggior parte prosegue pigramente nel percorso tracciato dalle case farmaceutiche. Pochi giorni fa, ad esempio, si è svolto un evento mondiale di importanza fondamentale nel quale si è parlato di glutine. Queste sono occasioni di aggiornamento che non dovrebbero mancare nella continua formazione medica, ma purtroppo sono davvero pochi i dottori che ne conoscono l'esistenza.
Ho fatto questa premessa per dirvi semplicemente che il nostro convegno è stato fantastico e tutti (medici relatori, pazienti e noi organizzatori) siamo rimasti soddisfatti dell'esito finale. Circa 8 ore di informazioni davvero importanti che, come sapete, sono state raccolte in un DVD che sarà disponibile a breve. A questo link trovate le istruzioni per prenotarlo. Con soli 12 euro farete un pieno di nozioni notevole!
Cosa ha reso speciale questo appuntamento? Decisamente la presenza di medici validi e provenienti da diversi settori. Il mio obiettivo era quello di farli incontrare per comunicare, per conoscersi, per far capire a ognuno quanto sia serio il lavoro svolto dagli altri e che nessuno ha intenzione di raccontare favole. Per me è stato il primo passo fondamentale per una futura collaborazione. Insisto sempre molto su questo punto, fino alla noia, ma io non vedo un futuro senza medici e con pazienti che si autogestiscono la malattia. In certi casi estremi funziona, ma è un modello che non si può estendere alla popolazione. Per cui, puntando alla soddisfazione piena della società nella quale vivo, non posso far altro che spingere medici e pazienti a incontrarsi e a costruire la strada che ci aspetta davanti insieme. Naturalmente, ognuno deve fare uno sforzo: da una parte i medici devono imparare ad ascoltare davvero e devono aggiornarsi su temi come l'alimentazione, nel quale sono indietro anni luce; dall'altra i pazienti devono responsabilizzarsi e non vivere la malattia in modo passivo e in attesa che un farmaco li salverà, perché nel frattempo possono fare molto per migliorare la situazione ed essere attivi è l'unico modo non solo per curare la propria salute, ma per vivere!
Concludo con un altro punto d'orgoglio: abbiamo organizzato tutto da soli, senza sponsor, sapendo che ci sarebbe la fila di produttori di integratori o altro interessati alla nostra realtà. Ma questa è la nostra forza, noi vogliamo rimanere indipendenti e liberi, perché la nostra salute non è in vendita, punto! Siamo aperti a tutto ciò che proviene dal mondo scientifico, medico e accademico, ma che abbia come unico scopo la ricerca della salute senza interessi. Per carità, nessuno lavora gratis, ne siamo consapevoli, però sfruttare le malattie delle persone è un'altra cosa.
Ecco allora il riepilogo spese che mi ha fatto avere Paolo Antolini, così anche voi sapete come sono stati usati i soldi.

"RIEPILOGO SPESE CONVEGNO

Nella trasparenza che ci contraddistingue pubblichiamo il resoconto economico del convegno, che è arrivato in pari grazie alla rottura del salvadanaio che ci avete dato ( NON FATELO MAI PIU')

Conto totale Hotel 2240 € ( Alla quale vanno sottratti 875€ che sono le cene che ognuno ha pagato, noi abbiamo pagato per 12 persone)
Netto 1365€
Rimborso spese viaggio:
Maurizio Giannini 110€
Andrea Luchi 140€ (-20€)
Dott. Scaldaferri 150€ ( Volo +Taxi)
Leonardo Rubini 160€
Iacopo 100€
Fotografie 150€
Pranzi relatori e cena venerdì sera Dott. Luchi 230€

Totale speso 2385€
Totale incassato tra partecipazioni, prevendita DVD e DVD ROMA 2265€
Coperta la differenza con 120€ provenienti dalla rottura del salvadanaio.

Tra lunedì e martedì sono arrivati altri 210€ che serviranno al pagamento del tecnico video e alla duplicazione dei DVD, i prossimi raccolti copriranno le spese di spedizione.

Noi siamo più che soddisfatti per l'aver chiuso in pari un evento dal basso senza sponsorizzazione, ringrazio tutti i relatori per la loro disponibilità per non aver chiesto 1€ per la loro partecipazione....."