giovedì 8 maggio 2014

LE IENE SONO CARNIVORE !!!



Cosa non si fa per avere audience e vendere pubblicità al giorno d'oggi!
Si è pronti anche a dire bugie o a far passare messaggi privi di fondamento scientifico. Ma è la prima volta che capita sui media? No, anzi, direi che è un'abitudine consolidata. E questi servizi pro-veg non fanno eccezione.
La lista di messaggi distorti accumulati in questi 3 servizi fatti da Le Iene è davvero lunga e sarebbe difficile affrontare tutto in un post, anche se ne ho già parlato qui. Vi basti sapere che, nella bibliografia di The China study, non c'è un solo studio scientifico che correla in modo diretto il consumo di proteine animali con le malattie, tolti quelli in cui sono presenti la caseina e/o prodotti industriali.
La spiego ancora più facilmente: nessuno ha mai potuto dimostrare (e mai lo potrà, visto che la natura ha delle leggi ben precise) che una persona che mangia più di 500 grammi di verdure di stagione, frutta abbondante, una quantità di proteine intorno a 1 grammo per kg di peso forma (esclusi latticini e junk food) e grassi "buoni", in questo modo possa favorire delle patologie.
Quindi, trovatemi uno studio nella bibliografia del libro di Campbell che dimostri il contrario ("... non c'è un solo studio scientifico che correla in modo diretto il consumo di proteine animali con le malattie, tolti quelli in cui sono presenti la caseina e/o prodotti industriali") e io vi pago una cena..... anche vegana!

2 commenti:

  1. michele d'onofrio27 maggio 2014 20:27

    quindi non ci sarebbe relazione tra consumo di carne e tumore al colon retto?

    Chao A, Thun MJ, Connell CJ, McCullough ML, Jacobs EJ, Flanders WD, Rodriguez C, Sinha R, Calle EE. Meat consumption and risk of colorectal cancer. JAMA 2005;293:172-82. PMID 15644544;

    Curr Colorectal Cancer Rep. 2014;10:45-54.
    Lifestyle Modifications and Colorectal Cancer.
    Durko L, Malecka-Panas E.;

    Am J Clin Nutr. 2014 May 21. pii: ajcn.071597. [Epub ahead of print]
    Meat, dairy, and cancer.
    Abid Z, Cross AJ, Sinha R.;
    ...
    questi si sbagliano?

    Ho cercato il suo blog dopo averla sentita alla radio questa mattina
    (radio città aperta), mai però avrei immaginato di trovare un articolo
    simile. Lei si assume la responsabilità di ciò che scrive?

    SalutiMario Michele D'Onofrio

    RispondiElimina
  2. LeonardoRubini28 maggio 2014 09:58

    Quando si studiano le ricerche scientifiche e le si riporta non c'è alcuna responsabilità da prendersi. Quando invece vengono distorte ad arte, allora si.
    Lei, oltre a mettere qui dei titoli e FORSE aver letto l'abstract, si è preso la briga di leggere questi studi che mi ha elencato interamente? Scusi la domanda, ma non conoscendola mi viene da pensare che fa come fanno quasi tutti, Iene comprese, cioè di metaforicamente guardare le figure senza leggere il libro.
    Intanto, giusto per capirci, le faccio notare che il terzo studio comprende la parola "diary" già nel titolo. Se lei ancora non ha chiara la differenza tra le proteine animali, eviti di accalorarsi troppo e si rimetta a studiare.
    Detto questo, ribadisco che se non ha letto quei 3 studi per intero il suo intervento è a dir poco superficiale. Se invece li ha letti, suppongo che li abbia a disposizione, per cui me li invii pure via email così potrò leggerli anch'io.
    Grazie.

    RispondiElimina

Verranno esclusi tutti i commenti off-topic, volgari e privi del rispetto necessario per un sereno confronto sul tema discusso. Chiedo un po' di pazienza per la loro pubblicazione, dato che li modero personalmente e non sono sempre davanti al pc.