giovedì 16 ottobre 2014

Valdericarte è.....

L'11 ottobre appena trascorso è stata presentata l'Associazione Paleo Italia (API) presso il B&B Valdericarte. Sono intervenuti:

  • l'agronomo Ugo Pazzi, presidente di Slow Food Marche, col quale speriamo di aprire una collaborazione atta a recuperare una cultura della fattoria e della produzione locale che tanto è cara a entrambi;
  • il Dott. Massimo Pandolfi, ricercatore universitario, naturalista, ecologo ed etologo, nonché persona affascinante per la sua cultura e davvero ottimo cuoco! Ci ha illustrato le piante e i prodotti naturali del nostro ambiente nell'alimentazione paleolitica e nella cucina dei nostri cacciatori-raccoglitori delle Marche;
  • l'amico, dott. Paolo Antolini, biochimico a voi ormai noto dopo alcuni approfondimenti che ci ha regalato sulla vitamina D e, per chi è venuto all'epoca, relatore e organizzatore dei due congressi che si sono svolti a Roma e a Milano, ai quali ho fattivamente partecipato. Ci ha parlato della paleo dieta nel supporto e nel recupero delle malattie autoimmuni dermatologiche;
  • il Dott. Emidio Troiani, medico cardiologo, che ha offerto una relazione molto interessante su alimentazione paleo e rischio cardiovascolare, chiarendo quanto questa sia assolutamente raccomandabile sia in fase preventiva che come supporto a chi ha già sviluppato cardiopatie;
  • infine, ho chiuso con un intervento che ho intitolato "Paleo in, paleo out", cioè suggerimenti pratici su come entrare in questo regime alimentare e poterne uscire saltuariamente, senza doverlo abbandonare e potendolo così serenamente gestire per il resto della vita, senza vivere alcuna privazione e godendone al massimo i benefici.
Questa entusiasmante tavola rotonda, denominata "Noi paleo", è stata solo il primo passo di un lungo e proficuo cammino che ci aspetta. La mia impressione è che sarà anche estremamente piacevole e divertente, non solo per noi che organizzeremo degli eventi, ma soprattutto per voi che vi parteciperete. Vi do un'idea di ciò che potremmo fare insieme nei fine settimana: raccolta erbe selvatiche, lezioni di orticoltura, di cucina, di nutrizione, ma anche gruppi guidati da un esperto per la gestione dello stress cronico utilizzando l'immenso supporto della natura che circonda in modo avvolgente questo luogo; lezioni di pittura e tintura usando colori realizzati con le materie prime, come i minerali o i fiori, ecc. ecc. ecc.
Per cui, vi invito a dire la vostra, a suggerire delle idee e a partecipare a queste future iniziative, ricordando che la struttura non è grande, per cui l'intimità e l'esclusività saranno una prerogativa imprescindibile. Come si dice, "pochi, ma buoni".
A presto con il primo appuntamento che spero di comunicarvi in tempi brevi.

1 commento:

  1. Bellissimo riassunto della giornata! Il mio è molto più lungo... Grazie Leonardo!

    RispondiElimina

Verranno esclusi tutti i commenti off-topic, volgari e privi del rispetto necessario per un sereno confronto sul tema discusso. Chiedo un po' di pazienza per la loro pubblicazione, dato che li modero personalmente e non sono sempre davanti al pc.