mercoledì 5 novembre 2014

Per chi non c'era e per chi ci sarà

Da sinistra, Maurizio Giannini, Iacopo Paolucci, Leonardo Rubini, Mauro Piras e Paolo Antolini.

Ci può essere adrenalina pura in un convegno di malati dove si parla di alimentazione, integrazione e aspetti emozionali? Potreste mai immaginare sorrisi a 68 denti, abbracci di solidarietà e gratitudine, risate e una marea di informazioni scientifiche da fare invidia ai congressi medici più blasonati? Ecco, questo è successo a Cagliari!
Le conseguenze saranno devastanti per tutti, ve lo anticipo, perché ho deciso, in accordo con loro, di promuovere finalmente un tour lungo lo stivale su queste tematiche. Quindi, non siate timidi e fatevi avanti, sono sicuro che saprete trovare il modo di collaborare all'organizzazione di una data nella vostra città o nel capoluogo di provincia nel quale vivete. L'obiettivo è molto semplice: dare informazioni a tutti e cercare di conoscere anche dei medici che siano felici di allargare le loro già ampie conoscenze alle ultime strategie per gestire le malattie autoimmuni e non solo. Perché mi rivolgo a voi? Perché Mauro Piras, che vedete in alto, ha deciso poco tempo fa di promuovere questo convegno nella sua terra e, partendo da zero, ha raccolto 140 iscrizioni. E' stato meglio di David Zard, ragazzi! Come è riuscito lui, potete anche voi. Io sarò il vostro referente e, insieme, ci coordineremo su tutti gli aspetti. Sto già organizzando una segreteria, visto che l'impegno sarà notevole e servirà anche chi fa questo per professione. Le approssimazioni non mi piacciono, lo sapete.
Inutile dirlo, se un'associazione-Ente-privato fosse direttamente interessato, si può fare carico di tutto (sala, strumenti tecnici, organizzazione viaggio dei relatori con vitto e alloggio, ecc.), per cui, a quel punto, noi dobbiamo solo venire, presentare e andare. Per cui, tolte le spese da rimborsare, non sarà richiesto alcun compenso. Perché lo scopo è far circolare le informazioni, prima di tutto. Certo, in questo caso, monitorerei che l'accesso al convegno abbia un mero costo simbolico e nulla più; come abbiamo fatto noi in questi 2 anni, tra l'altro ritrovandoci spesso col rischio di non poter coprire le spese vive e dover mettere soldi di tasca nostra. Se invece qualcuno di voi deciderà di coordinarsi con me per organizzare il tutto, allora dovremo fare in modo di avere un incasso che copra le spese vive e che remuneri gli sforzi di tutti in modo onesto e giusto. Per capirci, non voglio vedere mai più ingressi a 10-20 euro e organizzatori che devono chiedere prestiti per anticipare le spese e poi fare una raccolta fondi nell'ultima ora utile per non rimetterci. C'è un limite a tutto e il lavoro fatto con passione e dedizione va rispettato per quello che è. Chi lavora va supportato e non solo moralmente.

Naturalmente, rispetto chi non è d'accordo e pensa che 4 persone debbano girare l'Italia per divulgare informazioni che molto spesso salvano la salute alle persone, altre volte aiutano i medici a chiarirsi dei concetti importanti, facendosi carico di tutto e senza sapere come andrà a finire per loro. In questo caso, basta cliccare sulla "X" in alto a destra e chiudere questo blog. Semplice.

Ecco come ho deciso di impostare il lavoro: dopo un rapido sondaggio su questo blog, su facebook e all'indirizzo email eventi@leonardorubini.org relativamente ai luoghi da raggiungere, farò una classifica dai più ai meno richiesti e fisserò delle date per ogni evento già da subito. Per ogni data, stabilirò una dead line entro la quale ci dovranno essere un numero minimo di iscritti. Se non ci saranno, salta la data e si passa a quella dopo.

Esempio: il 21/22 febbraio si sceglie Parma. Bene. Se entro il 22 gennaio si saranno iscritte XXX persone a XX euro, l'evento è confermato. Diversamente, chi si è iscritto verrà rimborsato e si passa alla data successiva.

Tutto chiaro? Ottimo! Qualsiasi dubbio, sopra avete i riferimenti ai quali rivolgervi per questa operazione (commenti a questo post, facebook ed email). Ricordo che l'indirizzo email è: eventi@leonardorubini.org e nessun altro!

E adesso, vi lascio con un assaggio di quello di cui abbiamo parlato a Cagliari, che ho pubblicato sul mio profilo facebook coi miei commenti. Per chi non c'era e per chi ci sarà!

(Clicca sulle foto per ingrandirle)
"Let's gooooo!!!"


"Ecco i primi indiziati nelle malattie autoimmuni e, come ci spiega Paolo Antolini, ancora più rognosi quelli industriali a causa della loro pessima qualità."


"Prosegue la lista di fattori fastidiosi per il sistema immunitario... da escludere in un primo periodo per ripulirsi e provare a reintrodurre in seguito."


"Gioie e dolori... sappiamo bene quanti problemi creano i farmaci, anche se a volte sono inevitabili. Però è arrivato il momento di andare alle cause e non aver più bisogno di queste "bombe"."


"Ed ecco le nostre medicine preferite!!!"


"Uuuuuhhh che argomentone!!! Più tardi lo approfondirà, come sempre in modo egregio, Maurizio Giannini."


"STRESS E CORTISOLO

Questa analisi del cortisolo che vedete viene effettuata solo attraverso un kit proveniente dalla Germania ed è un intraday. In questo caso abbiamo una evidente situazione di cortisolo basso, per cui zero energie al risveglio e giornate da bradipo. Nel caso, chiedete sempre a Paolo Antolini come ordinare il kit."



"Maurizio Giannini parte ora... brividi sulla sua relazione. Solo il titolo è tutto un programma!"


"Certi stress sono inevitabili, possiamo e dobbiamo imparare a gestirli."


"Come può scatenarsi una malattia autoimmune"


"Segue"


"Segue"


"Spesso, una violazione dello spazio intimo da bambini determina lo sviluppo di una malattia autoimmune, sempre con la complicità degli altri fattori. Gli studi riconoscono questo ruolo quasi sempre ai genitori. Nella rettocolite ulcerosa, ad esempio, si è riscontrato nella letteratura psicoanalitica una prepotenza e invadenza da parte della figura materna."



"La tensione muscolare avviene generalmente per non sentire la "pericolosità" del contatto intimo.
"La repressione emotiva e la conseguente contrazione della nostra muscolatura predispone alla malattia e la può scatenare." Maurizio Giannini"


"Che differenza! L'inconscio è assolutamente preponderante e, sicuramente, la sua repressione è il danno maggiore che possiamo fare a noi stessi."


"Questa è bellissima!"


"Non c'è bisogno di essere mamme perfette... il segreto è nella capacità d'ascolto."


"Qualcuno si riconosce in questa descrizione? Io si!"


"Postura tipica nelle M.I.C.I."


"Come l'emotività può dirigerci verso una problematica piuttosto che un'altra."


"IPOTIROIDISMO
Le attuali analisi di laboratorio non riescono a indagare in modo corretto una situazione di ipotiroidismo. Senza misurare il T3 (la parte attiva) diventa difficile diagnosticare il problema."


"ANOMALIE SURRENALI
Insieme alla tiroide, i surreni hanno un ruolo fondamentale nella salute. Ma chi ne parla di queste cose in modo chiaro? Ci sono medici in grado di considerare queste problematiche?
Grazie Paolo per le preziose informazioni che stai dando."


"Ooooohhh, finalmenteee!!! Un'ora di full immersion nel fantastico mondo della vitamina D."


140 iscritti su 2 giorni. fantastico!


Relax a fine convegno! :-)



2 novembre 2014 - Bagno alla spiaggia del Poetto

4 commenti:

  1. Ottimo lavoro! Tutto molto chiaro.
    Complimentoni a tutti!

    RispondiElimina
  2. Ciao Leonardo! Complimenti per il fantastico lavoro! :)

    RispondiElimina
  3. Ciao fantastico articolo, se hai uno "strumento" di newsletter per sapere in anticipo di questi convegni, mi piacerebbe partecipare ;-)

    RispondiElimina
  4. Sulla sinistra del blog c'è la possibilità di iscriversi inserendo il proprio indirizzo email.

    RispondiElimina

Verranno esclusi tutti i commenti off-topic, volgari e privi del rispetto necessario per un sereno confronto sul tema discusso. Chiedo un po' di pazienza per la loro pubblicazione, dato che li modero personalmente e non sono sempre davanti al pc.