venerdì 21 novembre 2014

Mi dispiace, ma le resta poco da vivere...


"Non mi ero mai ubriacato nella mia vita, eppure uscendo dallo studio dell'oncologo ho avuto l'impressione di camminare senza i miei piedi, con la testa leggera ma pesante e tutto che mi girava intorno. Prima mio nonno, poi mio padre... e adesso io! Per questo, figlio mio, ti sto scrivendo questa lettera; tu puoi cambiare il tuo destino e interrompere questa lunga e sottile linea nera. Si, questo mi ha spiegato il medico e, riflettendoci, questo mi ha insegnato l'esempio di mio fratello gemello, tuo zio, che gode di ottima salute da sempre. Lui non ha mai rinunciato allo sport, ha sempre evitato di abbuffarsi di dolci e non ha mai creduto, come me, che andasse bene vivere chiusi in quattro mura per la maggior parte del nostro tempo: casa, lavoro e centri commerciali. L'ho sempre preso in giro per le sue continue gite in montagna, al mare, nei boschi. Sempre abbronzato, attivo e pieno di iniziative.
Figlio mio, ricordi quando da adolescente la tua ragazza, di cui eri pazzamente innamorato, ruppe con te? Ecco, quando senti che la vita sta per lasciarti, provi delle sensazioni simili, ma con la certezza che mai più tornerà e che non ce ne sarà un'altra.
Ora sai cosa potrà succederti quando ti avvicinerai ai 50 anni e sai anche come potrai evitarlo. Io non vedrò nascere e crescere i tuoi figli, non invecchierò con la mamma e non potrò assaporare le gioie e i dolori che la vita aveva in serbo per me. Ma in fondo sono felice... mi resta la certezza di aver cresciuto un figlio in gamba e consapevole delle sue capacità. Questo mio inaspettato finale ti salverà la vita, fanne tesoro e sappi che ti sarò sempre accanto. Il mio corpo ha ceduto, ma il mio spirito è nei tuoi occhi, nel tuo cuore e nelle carezze che darai a chi ami."
Papà

Nessuno di noi vorrebbe scrivere o leggere questa lettera nella sua vita, ma in pochi agiamo per evitarlo davvero. Vi basti la consapevolezza di ciò che di più spietato c'è al mondo: la statisticaOgni giorno in Italia si scoprono 1.000 nuovi casi di cancro. E il fatto più allucinante è che un'altissima percentuale di questi tumori potrebbe scomparire con un minimo di accorgimenti. Di quelli a me più cari ne ho parlato in questo post.
E adesso correte ad abbracciare chi amate e riflettete bene su come vivete la vostra quotidianità. La vita è davvero una sola!

giovedì 20 novembre 2014

Aspettando il nuovo sito...


Ok, ve la faccio facile facile, in attesa che il nuovo sito internet venga alla luce. Lo so, lo so, questo blog ha un posto speciale nei nostri cuori, ma effettivamente è difficile da consultare per reperire le informazioni più utili velocemente. Quindi, ora vi darò delle indicazioni da seguire per ovviare a questa momentanea mancanza.
Per chi è nuovo qui, il primo consiglio è quello di leggere questo post introduttivo, subito.

Iniziamo con i contatti dei medici/nutrizionisti che sono in grado di aiutarvi a uscire fuori dal tunnel e che fanno parte della piccola rete che sto costruendo e della quale sono a dir poco entusiasta:

NUTRIZIONE
(per tutti, malati e non)
  • Dr. Aronne Romano, medico di Brescia, 030/2792608;
  • Dott. Simone Masci, nutrizionista di Roma/Nettuno 346/7395571;
  • Dr. Silvio (Silvestro) Canzano, endocrinologo appassionato di medicina funzionale, che ha trattato il suo diabete con alimentazione e integrazione, riceve in provincia di Caserta, a Bologna e a Roma. Per info, chiamare lo 0823/432191.
  • Dott.ssa Najat Youssef, biologa nutrizionista specializzata in nutrizione funzionale. Riceve a Roma e Milano. Per info, chiamare il 347/9030797. http://ioeilcibo.com/
  • Dr. Aufiero, Bioterapia Nutrizionale.


PROTOCOLLO COIMBRA
(malattie autoimmuni)

TOSCANA
  • Dr. Paolo Giordo (leggi qui) a Grosseto e Firenze.
  • Dr.ssa Francesca Michelucci (leggi qui) a Pisa.

    SARDEGNA
  • Dr.ssa Sabina Bitti (a destra della foto) di Sassari, 3476225683. Visita in via Quarto 14 - 07100 Sassari. Per prendere appuntamento scrivere all’indirizzo sabinabitti@virgilio.it
  • Dr.ssa Vittoria Sanna (a sinistra della foto) di Sassari, 3382177910. Visita in via Rizzeddu 17 - 07100 Sassari. Per prendere appuntamento scrivere all’indirizzo vittoriapunto.sanna@gmail.com

    EMILIA ROMAGNA - PIEMONTE
  • Dr.ssa Paola Pederzoli. Visita a Modena, presso Direzionale Toscanini n° 21 (2° piano con un largo ascensore). Per richiedere un appuntamento scrivere a: pederzoli.paola@gmail.com
    Torino
    , presso Farmacia Piazza Villari, Via Foligno 69. Tel. 0116994896
LOMBARDIA-VENETO-CALABRIA-PUGLIA
  • Dr. Massimo Vincenti, per prenotazioni inviare email a vitamina@dietaproteica.info
    Visita a:
    Milano, Studio Medico Dott.Santelia, Piazza Cinque Giornate 1, TEL. 3358335256
    Abano Terme, Studio Medico Scaiella, Via Configliachi 41/D, TEL. 3358335256
    Lamezia Terme, Centro Medico Michelangelo, Via dei Mille 22, TEL. 09681945682
    Bari, VisMed s.r.l. - Poliambulatorio Bari, Via Lucera 4 (Traversa Viale Salandra), TEL. 3358335256

"E tutte le informazioni utili di cui parlavi, come le trovo?"... calma, ora vi dico tutto.
Su questo blog (dal pc o da smartphone/tablet nella versione desktop), in alto a sinistra c'è la funzione "cerca". Come su google, scriveteci quello che volete cercare e vi apparirà una lista di articoli che contengo quella o quelle parole chiave.


Poi, anche su facebook ho pubblicato davvero tante informazioni utili (che in futuro incorporerò nel nuovo sito). Sulla pagina "Noi siamo ciò che mangiamo" e su "La PaleoZona" ci sono spunti interessanti. Scorrete e leggete. Mentre, sul mio profilo personale c'è praticamente una versione ridotta di pubmed. Dato che sono 3 anni che ci scrivo, sarebbe praticamente impossibile per voi trovare un qualcosa in particolare. E allora, come fare? Eheheheh, guardate che chicca ho trovato per rintracciare nei profili dei vostri amici facebook quello che cercate. Il sito si chiama "Socialsearching" (funziona anche per twitter) e inserendo il nome della persona che vi interessa (in questo caso "Leonardo Rubini), più la o le parole chiave (per esempio, "vitamina D"), avrete tutti i post da me pubblicati su quell'argomento.


Sempre su facebook, come sapete ci sono i gruppi. In ogni gruppo c'è la funzione "cerca", che trovate in alto a destra.
Ma non dimenticate, quando frequentate un gruppo, di consultare sempre la relativa sezione "file", che trovate subito alla sinistra della funzione "cerca", e i vecchi post pubblicati, prima di ripetere domande già fatte. Dopo anni di pubblicazioni e migliaia di utenti, potete immaginare da soli che difficilmente un argomento di vostro interesse non sia già stato affrontato.

Ora vi segnalo dei gruppi che ritengo validi e interessanti:
Adesso, tutte le volte che mi scriverete in privato, vi risponderò con il link a questo articolo per darvi modo di orientarvi al meglio. Certo, ci sono domande o situazioni particolari che richiedono una risposta adeguata e specifica, che non mancherò di darvi, ma per il resto sono costretto a essere estremamente sintetico, a causa di un notevole aumento della mole di lavoro. Ho dovuto fare questa scelta per forza, o porto avanti i progetti sempre più importanti che stanno nascendo e crescendo oppure passo il tempo a chattare e a rispondere a email. Mi mancherà interagire con voi come prima, spesso è stato emozionante e appagante, ma sono sicuro della vostra completa comprensione e del vostro massimo sostegno. E, a proposito di sostegno, non dimenticate di contribuire come potete al mio lavoro e di visitare IL MIO NEGOZIO.
Un abbraccio e fate girare tutte queste informazioni, è l'unico modo per riprenderci in mano la salute!

lunedì 10 novembre 2014

Cristina Sales per sempre

È con profondo dispiacere che scrivo che il 6 novembre la dottoressa Sales ci ha lasciati. Malata da tempo, ha dedicato fino agli ultimi giorni della sua esistenza ai suoi pazienti. Per chi è stato da lei in Portogallo, so che questa sarà una notizia ancora più difficile da affrontare. Siate sereni, avrete sempre il supporto necessario a proseguire il vostro percorso.
Rivolgo tutta la mia gratitudine a questa donna che purtroppo non ho avuto il tempo di conoscere. Un abbraccio di cuore alle persone che ha lasciato e che sentiranno la sua mancanza ogni giorno che verrà. Vi sono e, tutti noi, vi siamo vicini.

venerdì 7 novembre 2014

Andar per boschi...


Come promesso, dopo l'evento di metà ottobre nel quale è stata presentata l'Associazione Paleo Italia e si è svolta un'interessantissima tavola rotonda sul tema, partono le iniziative in collaborazione con Valdericarte. Di seguito, il fittissimo programma ricco di iniziative, che definirei anche emozionanti, e generoso nella sua intenzione di dare ai partecipanti informazioni molto utili sulla salute.
Io non credo di riuscire a esserci fisicamente, a meno di sorprese dell'ultima ora. Vi consiglio di prenotare il prima possibile, perché i posti a disposizione sono pochi... l'ambiente sarà piacevolmente intimo.

L’associazione culturale ValdericArte con il patrocinio dell’Associazione Paleo Italia organizza:
ANDAR PER BOSCHI   da venerdì 21 a domenica 23 novembre 2014

PROPOSTA PRIMO WEEK END PALEO-TEMATICO PRESSO VALDERICARTE sull’ALPE DELLA LUNA a Lamoli di Borgo Pace in provincia di Pesaro e Urbino, nella regione Marche al confine con Umbria e Toscana.

PROGRAMMA:
21 novembre
-        dalle 15:00 arrivo presso ValdericArte per tisana di benvenuto, presentazioni, informazioni;
-        ore 19:30 paleo cena presso ValdericArte a base di cinghiale ed erbe aromatiche;
-        pernottamento presso B&B ValdericArte e presso Albergo Oasi san Benedetto.
22 novembre
-        ore 8:30 prima colazione presso ValdericArte;
-        ore 10:00 inizio mini formazione dal titolo “siamo ciò che mangiamo” presso ValdericArte a cura del dott. Paolo Antolini: un viaggio nel corpo per capire in che modo il cibo è cultura e salute;
-        ore 12:30 paleo pranzo presso ValdericArte con uova, capriolo e insalata del giardino con erbe e fiori;
-        ore 14:30 passeggiata-escursione nel bosco con la guida naturalistica Andrea Paleani: “Andar per funghi”: un’esperienza all’insegna dell’osservazione della natura (terreno, flora, fauna) oltre che degli ambienti del sottobosco per avvicinarsi alla ricerca e al riconoscimento dei funghi.
-        ore 19:30 paleo cena presso ValdericArte: pollo, funghi e verdure di campo;
-        Pernottamento presso B&B ValdericArte e Albergo Oasi San Benedetto.
23 novembre
-        ore 8:30 prima colazione presso ValdericArte;
-        ore 9:30 passeggiata-escursione con Andrea Paleani e con il suo fidato cane: “Andar per tartufi”: un tuffo nel mondo della cerca dei funghi ipogei appartenenti al genere Tuber che crescono simbioticamente nelle vicinanze dei nostri alberi soprattutto querce e lecci che popolano i boschi dell’Alpe della Luna.
-        Ore 12:30 sfiziosa degustazione paleo salata e dolce arricchita da scaglie di tartufo;
-        dalle 14:00 partenza.
è richiesto abbigliamento da bosco e conferma obbligatoria entro tre giorni prima
Il week end si attua con un minimo di 10 partecipanti.

PER INFO E PRENOTAZIONI:

COSTO TOTALE PENSIONE COMPLETA a PERSONA PER I TRE GIORNI CON ARRIVO IL VENERDI’: € 227,00 in camera doppia o matrimoniale; € 35,00 supplemento per camera singola. Eventuale possibilità di richiedere la camera tripla.
COSTO TOTALE PENSIONE COMPLETA a PERSONA PER I DUE GIORNI CON ARRIVO IL SABATO: € 162,00 in camera doppia o matrimoniale; € 20,00 supplemento per camera singola. Eventuale possibilità di richiedere la camera tripla.
COSTO PER PARTECIPARE ALLA SOLA GIORNATA DI DOMENICA: € 42,00
COSTO PER PARTECIPARE ALLA SOLA GIORNATA DI SABATO: € 72,00
Per le altre opzioni che non ho previsto contattatemi via mail!
La partecipazione è riservata ai soci e ai futuri soci di ValdericArte e/o di API.

SPECIFICA: Presso ValdericArte i due bagni a disposizione delle 3 camere sono in comune, presso l’albergo Oasi San Benedetto i bagni sono in camera

mercoledì 5 novembre 2014

Per chi non c'era e per chi ci sarà

Da sinistra, Maurizio Giannini, Iacopo Paolucci, Leonardo Rubini, Mauro Piras e Paolo Antolini.

Ci può essere adrenalina pura in un convegno di malati dove si parla di alimentazione, integrazione e aspetti emozionali? Potreste mai immaginare sorrisi a 68 denti, abbracci di solidarietà e gratitudine, risate e una marea di informazioni scientifiche da fare invidia ai congressi medici più blasonati? Ecco, questo è successo a Cagliari!
Le conseguenze saranno devastanti per tutti, ve lo anticipo, perché ho deciso, in accordo con loro, di promuovere finalmente un tour lungo lo stivale su queste tematiche. Quindi, non siate timidi e fatevi avanti, sono sicuro che saprete trovare il modo di collaborare all'organizzazione di una data nella vostra città o nel capoluogo di provincia nel quale vivete. L'obiettivo è molto semplice: dare informazioni a tutti e cercare di conoscere anche dei medici che siano felici di allargare le loro già ampie conoscenze alle ultime strategie per gestire le malattie autoimmuni e non solo. Perché mi rivolgo a voi? Perché Mauro Piras, che vedete in alto, ha deciso poco tempo fa di promuovere questo convegno nella sua terra e, partendo da zero, ha raccolto 140 iscrizioni. E' stato meglio di David Zard, ragazzi! Come è riuscito lui, potete anche voi. Io sarò il vostro referente e, insieme, ci coordineremo su tutti gli aspetti. Sto già organizzando una segreteria, visto che l'impegno sarà notevole e servirà anche chi fa questo per professione. Le approssimazioni non mi piacciono, lo sapete.
Inutile dirlo, se un'associazione-Ente-privato fosse direttamente interessato, si può fare carico di tutto (sala, strumenti tecnici, organizzazione viaggio dei relatori con vitto e alloggio, ecc.), per cui, a quel punto, noi dobbiamo solo venire, presentare e andare. Per cui, tolte le spese da rimborsare, non sarà richiesto alcun compenso. Perché lo scopo è far circolare le informazioni, prima di tutto. Certo, in questo caso, monitorerei che l'accesso al convegno abbia un mero costo simbolico e nulla più; come abbiamo fatto noi in questi 2 anni, tra l'altro ritrovandoci spesso col rischio di non poter coprire le spese vive e dover mettere soldi di tasca nostra. Se invece qualcuno di voi deciderà di coordinarsi con me per organizzare il tutto, allora dovremo fare in modo di avere un incasso che copra le spese vive e che remuneri gli sforzi di tutti in modo onesto e giusto. Per capirci, non voglio vedere mai più ingressi a 10-20 euro e organizzatori che devono chiedere prestiti per anticipare le spese e poi fare una raccolta fondi nell'ultima ora utile per non rimetterci. C'è un limite a tutto e il lavoro fatto con passione e dedizione va rispettato per quello che è. Chi lavora va supportato e non solo moralmente.

Naturalmente, rispetto chi non è d'accordo e pensa che 4 persone debbano girare l'Italia per divulgare informazioni che molto spesso salvano la salute alle persone, altre volte aiutano i medici a chiarirsi dei concetti importanti, facendosi carico di tutto e senza sapere come andrà a finire per loro. In questo caso, basta cliccare sulla "X" in alto a destra e chiudere questo blog. Semplice.

Ecco come ho deciso di impostare il lavoro: dopo un rapido sondaggio su questo blog, su facebook e all'indirizzo email eventi@leonardorubini.org relativamente ai luoghi da raggiungere, farò una classifica dai più ai meno richiesti e fisserò delle date per ogni evento già da subito. Per ogni data, stabilirò una dead line entro la quale ci dovranno essere un numero minimo di iscritti. Se non ci saranno, salta la data e si passa a quella dopo.

Esempio: il 21/22 febbraio si sceglie Parma. Bene. Se entro il 22 gennaio si saranno iscritte XXX persone a XX euro, l'evento è confermato. Diversamente, chi si è iscritto verrà rimborsato e si passa alla data successiva.

Tutto chiaro? Ottimo! Qualsiasi dubbio, sopra avete i riferimenti ai quali rivolgervi per questa operazione (commenti a questo post, facebook ed email). Ricordo che l'indirizzo email è: eventi@leonardorubini.org e nessun altro!

E adesso, vi lascio con un assaggio di quello di cui abbiamo parlato a Cagliari, che ho pubblicato sul mio profilo facebook coi miei commenti. Per chi non c'era e per chi ci sarà!

(Clicca sulle foto per ingrandirle)
"Let's gooooo!!!"


"Ecco i primi indiziati nelle malattie autoimmuni e, come ci spiega Paolo Antolini, ancora più rognosi quelli industriali a causa della loro pessima qualità."


"Prosegue la lista di fattori fastidiosi per il sistema immunitario... da escludere in un primo periodo per ripulirsi e provare a reintrodurre in seguito."


"Gioie e dolori... sappiamo bene quanti problemi creano i farmaci, anche se a volte sono inevitabili. Però è arrivato il momento di andare alle cause e non aver più bisogno di queste "bombe"."


"Ed ecco le nostre medicine preferite!!!"


"Uuuuuhhh che argomentone!!! Più tardi lo approfondirà, come sempre in modo egregio, Maurizio Giannini."


"STRESS E CORTISOLO

Questa analisi del cortisolo che vedete viene effettuata solo attraverso un kit proveniente dalla Germania ed è un intraday. In questo caso abbiamo una evidente situazione di cortisolo basso, per cui zero energie al risveglio e giornate da bradipo. Nel caso, chiedete sempre a Paolo Antolini come ordinare il kit."



"Maurizio Giannini parte ora... brividi sulla sua relazione. Solo il titolo è tutto un programma!"


"Certi stress sono inevitabili, possiamo e dobbiamo imparare a gestirli."


"Come può scatenarsi una malattia autoimmune"


"Segue"


"Segue"


"Spesso, una violazione dello spazio intimo da bambini determina lo sviluppo di una malattia autoimmune, sempre con la complicità degli altri fattori. Gli studi riconoscono questo ruolo quasi sempre ai genitori. Nella rettocolite ulcerosa, ad esempio, si è riscontrato nella letteratura psicoanalitica una prepotenza e invadenza da parte della figura materna."



"La tensione muscolare avviene generalmente per non sentire la "pericolosità" del contatto intimo.
"La repressione emotiva e la conseguente contrazione della nostra muscolatura predispone alla malattia e la può scatenare." Maurizio Giannini"


"Che differenza! L'inconscio è assolutamente preponderante e, sicuramente, la sua repressione è il danno maggiore che possiamo fare a noi stessi."


"Questa è bellissima!"


"Non c'è bisogno di essere mamme perfette... il segreto è nella capacità d'ascolto."


"Qualcuno si riconosce in questa descrizione? Io si!"


"Postura tipica nelle M.I.C.I."


"Come l'emotività può dirigerci verso una problematica piuttosto che un'altra."


"IPOTIROIDISMO
Le attuali analisi di laboratorio non riescono a indagare in modo corretto una situazione di ipotiroidismo. Senza misurare il T3 (la parte attiva) diventa difficile diagnosticare il problema."


"ANOMALIE SURRENALI
Insieme alla tiroide, i surreni hanno un ruolo fondamentale nella salute. Ma chi ne parla di queste cose in modo chiaro? Ci sono medici in grado di considerare queste problematiche?
Grazie Paolo per le preziose informazioni che stai dando."


"Ooooohhh, finalmenteee!!! Un'ora di full immersion nel fantastico mondo della vitamina D."


140 iscritti su 2 giorni. fantastico!


Relax a fine convegno! :-)



2 novembre 2014 - Bagno alla spiaggia del Poetto