martedì 11 aprile 2017

Un vaccino potrebbe risolvere il Crohn



Non molto tempo fa, un ragazzo affetto da morbo di Crohn ha inserito un post nel gruppo facebook sulla vitamina D (protocollo Coimbra), relativo alla fase I di sperimentazione per un vaccino che ha come scopo quello di salvaguardare il nostro organismo da un batterio, il cui nome è MAP (Mycobacterium avium subspecies paratuberculosis), che pare abbia una stretta correlazione con, appunto, il morbo di Crohn.
Di questo batterio vi ho parlato per la prima volta 3 anni fa (clicca qui per l'articolo), quando ancora non avevo le idee chiare sull'efficacia e la sicurezza dei vaccini. Be', oggi farei Santo chiunque sia in grado di mettere a punto un vaccino che possa evitare di sviluppare malattie infiammatorie croniche intestinali!

Veniamo alla comunicazione:
Ciao a tutti!
In Inghilterra stanno testando un vaccino per i malati di Crohn che dovrebbe aiutare a raggiungere la remissione della malattia.
E' rivolto solo su soggetti sani per capire fino a che dosi non si hanno effetti collaterali.
Le spese di trasporto per raggiungere l'Inghilterra sono rimborsate; inoltre pagano 300£ per i volontari che accettano di fare questo test.

Contattate i vostri amici e parenti!
https://www.facebook.com/JennerInstituteVaccineTrials/photos/a.520076091380805.1073741827.520064534715294/1247757905279283/?type=3
Qui il sito dove ci sono tutte le informazioni: http://crohnsmapvaccine.com
Lascio a voi l'approfondimento sulla sperimentazione in atto. Di certo, una correlazione tra queste patologie e un problema batterico/virale non mi sorprenderebbe, e il fatto che si stia approfondendo anche in questa direzione mi fa ben sperare.

Grazie a Marco Lencioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Verranno esclusi tutti i commenti off-topic, volgari e privi del rispetto necessario per un sereno confronto sul tema discusso. Chiedo un po' di pazienza per la loro pubblicazione, dato che li modero personalmente e non sono sempre davanti al pc.